Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Return to Monkey Island: Ron Gilbert sta creando il gioco che vuole, non quello che si aspettano i giocatori

Un Return to Monkey Island tutto da scoprire.

Lo scorso mese abbiamo appreso che il creatore originale di Monkey Island, Ron Gilbert, sta realizzando un nuovo capitolo, Return to Monkey Island. Il suo coinvolgimento ha portato a molti commenti e i fan si aspettano che qualunque cosa stia facendo si allineerà a quanto fatto negli ultimi vent'anni.

Ebbene, non sarà così, perché Ron Gilbert sta realizzando il Monkey Island che vuole lui e non quello che si aspettano i giocatori.

Gilbert è stato creatore, co-designer e co-writer dei primi due giochi di Monkey Island. Ha lasciato LucasArts in seguito e non è stato coinvolto in nessuno dei giochi da The Curse Of Monkey Island in poi. Nelle interviste negli anni successivi, Gilbert ha lasciato intendere di avere un'idea particolare per il terzo gioco, e forse una risposta allo strano finale del secondo gioco. Nel 2013 è arrivato al punto di scrivere un post sul suo blog intitolato "If I Made Another Monkey Island".

È proprio a questo post che Gilbert fa riferimento in un nuovo messaggio sul suo blog.

Cover image for YouTube videoReturn to Monkey Island | Coming 2022

"Il punto è che questi non erano comandamenti tramandati e scolpiti nella pietra. Erano solo pensieri casuali su un (allora molto improbabile) nuovo gioco di Monkey Island".

"La gente parla molto di Monkey Island 3 come se fosse il gioco che avrei realizzato dopo Monkey Island 2. La totalità dell'idea era 'Guybrush insegue il demone LeChuck all'inferno e Stan è lì".

"Avrei potuto iniziare con questa idea, ma alla fine sarebbe stato qualcosa di completamente diverso e migliore. Ed è esattamente quello che è Return to Monkey Island".

Il resto del post tratta dei modi in cui il nuovo titolo differisce dagli originali. In particolare, Gilbert discute lo stile artistico, sostenendo che l'originale Monkeys Island non era pixel art, ma erano giochi che tentavano di andare avanti visivamente quanto gli strumenti dell'epoca consentivano. Non vuole che un nuovo gioco di Monkey Island sia un "ritorno al passato".

"Voglio che il comparto artistico di Return to Monkey Island sia provocatorio, scioccante e non quello che tutti si aspettano", scrive Gilbert.

Fonte: Rockpapershotgun.

Sign in and unlock a world of features

Get access to commenting, newsletters, and more!

In this article
Related topics
A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti