Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Xenoblade Chronicles 3: il boss di Monolith Soft parla del futuro della serie

Xenoblade Chronicles 3 è un 'punto di arrivo' per la serie, ma non sarà l'ultimo capitolo.

Xenoblade Chronicles 3, come il suo predecessore, unisce i precedenti titoli della serie in alcuni modi significativi, nonostante sia una storia in gran parte autonoma, che conclude diversi fili della trama che hanno preso il via con il primo gioco della serie. Ma come ha detto in precedenza lo sviluppatore Monolith Soft, nonostante il fatto che questo sia, per molti versi, il culmine della trilogia fino ad ora, non sarà l'ultimo gioco della serie.

In un'e-mail, il boss di Monolith Soft e senior director Tetsuya Takahashi ha ribadito che, sebbene Xenoblade Chronicles 3 sia un "punto di arrivo" per la serie, non sarà l'ultimo capitolo. È interessante notare che Takahashi afferma che coloro che finiranno il gioco e giocheranno alla sua prossima espansione (che uscirà l'anno prossimo) dovrebbero avere una buona idea di cosa aspettarsi dal futuro del franchise.

"Xenoblade 3 è stato definito il culmine dell'intera serie fino ad ora, e lo è davvero", ha scritto Takahashi (via da Nintendo Everything). "Noi di Monolith ci abbiamo messo tutto quello che abbiamo coltivato negli ultimi dodici anni. Per me è anche un punto di arrivo. Questo titolo rappresenta la conclusione della storia di Xenoblade iniziata con l'esperimento di Klaus".

"Anche se si tratta di una conclusione, non significa che sia la fine della serie Xenoblade. È solo un punto di arrivo nella mia mente. Credo che tutti coloro che hanno giocato a questo titolo e giocheranno alle storie aggiuntive possano immaginare cosa c'è nel futuro di Xenoblade".

Xenoblade Chronicles 3 è stato lanciato in esclusiva per Switch un paio di settimane fa e ha riscosso un successo iniziale impressionante sia sul fronte della critica che su quello commerciale, avendo registrato il miglior lancio di sempre della serie sia in Giappone che nel Regno Unito.

Fonte: Gamingbolt.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti