Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Dying Light 2, la Guida Completa

Ecco la guida completa, i trucchi e i consigli per Dying Light 2.

Dopo una lunga attesa e qualche rinvio è arrivato finalmente il momento di esplorare Dying Light 2, il secondo mondo post apocalittico ad opera di Techland. Rispetto al primo al capitolo ci sono alcuni cambiamenti che il team di sviluppo ha deciso di apportare mantenendo allo stesso tempo il proprio stile inconfondibile che lo ha reso un successo.

Seppur il protagonista cambia, il mondo in cui ci troviamo rimane allo stremo della sopravvivenza, popolato da creature pronte a strapparci viscere per cibarsene. E per scappare da queste fameliche grinfie ci ritroveremo a saltare e lanciarci da tetti e cercare rifugio nella notte.

Ed è proprio da qui che possiamo iniziare a darvi qualche consiglio su come affrontare Dying Light 2 ed i suoi pericoli. L'avventura che vi si para davanti è composta da più di 20 quest principali, alcune di esse molto lunghe e complesse, ed uno sterminato numero di secondarie ed attività da compiere nel mondo di gioco.

Tutte le pagine nella Guida Completa di Dying Light 2:

I consigli per la sopravvivenza

Iniziamo quindi con il dirvi che se dentro di voi vive un'anima votata al completismo questo vi impegnerà per molte ore in più rispetto alle 25 circa per portare a termine la storia principale. Scegliendo di avviare una partita a difficoltà normale o facile, dedicarsi alle attività secondarie vi porterà facilmente ad affrontare le missioni principali molto sopra il livello richiesto e non vi sentirete mai in seria difficoltà una volta capiti ad esempio i pattern di attacchi dei boss o il percorso da seguire. Il discorso cambia al livello difficile, dove è altamente consigliabile perdere un po' di tempo a cercare risorse utili come gli inibitori, utili a renderci più resistenti al calar della notte senza dover ricorrere al calore di una lampada UV, ed ovviamente ad aumentare la barra della salute e del vigore.

A differenza del primo capitolo, fare quest principali e portarle al termine prima del sorgere del sole è un'ottima strategia per poter guadagnare esperienza maggiorata grazie al bonus notte. Se in Dying Light era possibile schivare le insidie dopo il tramonto, in questo capitolo il gioco ci spinge molto spesso a completare attività solo in notturna, in alcuni anche con missioni specifiche che automaticamente faranno arrivare la notte al loro avvio. Lasciandovi i dettagli delle attività più remunerative in un'altra pagina dedicata di questa guida, adesso vogliamo porre l'attenzione sul sistema delle scelte. Alcune missioni saranno cruciali per l'andamento della trama, influenzandone i risvolti fino al finale. Quindi l'avvertimento che possiamo darvi è quello di scegliere con attenzione da che parte stare dato che il gioco non prevede un sistema di salvataggio manuale e non potrete più tornare sui vostri passi una volta compiute alcune azioni.

Un ultimo consiglio generale va nell'ambito del vile denaro. In un mondo collassato dove lo scopo rimane solo sopravvivere a creature che hanno preso il sopravvento sul quieto vivere i soldi e le risorse continuano ad essere la via per ottenere le migliori armi per tenere testa al virus. In Dying Light 2 però l'economia in realtà non ha un peso così importante e vi ritroverete facilmente un bel gruzzoletto in tasca senza raccogliere ogni minimo elemento per poi rivenderlo all'NPC dedicato. I tetti e le location dove si ambientano le missioni principali sono una vera e proprio fucina di strumenti per lottare contro i nemici, umani o meno che siano. Se trovate inoltre un'arma con cui ci sentite a vostro agio ricordate che grazie al progetto della durabilità potrete allungarne la durata; attenzione però, tale effetto può essere usato una sola volta, approfittatene quando l'arma è quasi da buttare per sfruttarne al massimo la longevità.

Commenti

More On Dying Light 2 Stay Human

Ultimi Articoli