Skip to main content
Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

NieR Automata usato da un'adescatrice su Tinder: convinceva gli uomini a comprarlo per poi 'ghostarli'

E Yoko Taro, creatore di NieR Automata approva!

Una donna afferma di aver convinto più di venti uomini con cui ha parlato sull'applicazione di appuntamenti di Tinder ad acquistare NieR: Automata, l'acclamato gioco di ruolo d'azione di Square Enix e PlatinumGames, per poi "ghostarli".

Jen, come si fa chiamare questa utente, afferma in un'intervista di averlo fatto per trovare qualcuno con cui poter parlare in modo approfondito del suo gioco preferito, e anche per aumentare le vendite del titolo, dal momento che, secondo le sue parole, "Alte vendite significano più giochi per Yoko Taro".

In un messaggio su Twitter che è diventato virale, la donna, che lavora come assistente legale, afferma: "Andavo in giro su Tinder e costringevo i ragazzi a comprare NieR: Automata per poi ghostarli. Vediamo, non ho mai detto di voler fare sesso con loro, ho semplicemente parlato un sacco del gioco e l'ho consigliato".

Jen spiega che la sua "ossessione" per il gioco si verifica, in parte, perché l'ha scoperta in un periodo della sua vita in cui era "altamente depressa e con tendenze suicide per aver subito bullismo e avere una famiglia violenta". Il titolo l'ha aiutata ad affrontare questa situazione.

La sua intenzione su Tinder era quella di trovare qualcuno con cui parlare per ore e ore del gioco: "Molte persone non lo apprezzavano molto, o quando volevo parlare di ogni dettaglio mi dicevano semplicemente: 'È stato un buon gioco, ma non c'è molto di cui parlare'". Quindi, ne ha ignorati più di venti.

Come possiamo vedere persino Yoko Taro ha commentato la notizia elogiando a suo modo la ragazza.

Fonte: Kotaku

Sign in and unlock a world of features

Get access to commenting, newsletters, and more!

In this article

NieR: Automata

PS4, Xbox One, PC

Related topics
A proposito dell'autore
Commenti