Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

The Last of Us Part II avrà parecchie opzioni di accessibilità

L'importante per Naughty Dog è che tutti possano apprezzare la storia.

Ultimamente i videogiochi hanno dato una spinta ammirevole all'accessibilità, per consentire a quante più persone di giocarci e goderseli il più possibile. Proprio di recente, Gears 5 è stato elogiato per le sue funzionalità di accessibilità e sembra che anche Naughty Dog stia cercando di fare qualcosa di simile con The Last of Us Part II.

Parlando con 3D Juegos, il director di The Last of Us Part II Neil Druckmann ha confermato che il gioco avrà molte opzioni di accessibilità, in modo che il gioco sia giocabile indipendentemente dai livelli di abilità dei giocatori o dalle loro capacità uditive o visive.

"Avremo molte opzioni di accessibilità", ha dichiarato Druckmann. "Sappiamo che non tutti hanno la stessa abilità, la stessa capacità visiva o uditiva. Vogliamo assicurarci che tutti possano apprezzare la storia. "

The Last of Us Part II, ovviamente, avrà anche diverse impostazioni più difficili per i giocatori. Detto questo, Druckmann ha anche assicurato che, indipendentemente dalla difficoltà con cui si giocherà, ci sarà sempre un'esperienza tesa, perché, secondo lui, è una parte vitale del gioco e della storia di Ellie.

"Vogliamo che il gioco sia accessibile in modo che molte persone possano giocarci, ma vogliamo anche che tutti avvertano la tensione indipendentemente dalla difficoltà con cui lo giocano", ha detto. "La tensione è molto importante nella storia di Ellie".

Nelle notizie correlate, abbiamo appreso che Druckmann, inizialmente, non era del tutto convinto del primo The Last of Us.

The Last of Us Part II arriverà il 21 febbraio 2020 per PS4.

Fonte: Gamingbolt.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti