Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Starfield: cosa dobbiamo aspettarci veramente? La nostra video analisi

Tutto quello che sappiamo su Starfield e i dubbi riguardo il prossimo brand di Bethesda.

Starfield è il prossimo videogioco di Bethesda Softworks, il primo nuovo brand a emergere dopo gli straordinari successi di The Elder Scrolls e Fallout. La compagnia, ora proprietà di Xbox, ha deciso di dedicarsi alla costruzione di un'opera RPG open-world legata a un'ambientazione di pura fantascienza, mettendo in scena quello che il pubblico ha iniziato a definire come lo "Skyrim tra le stelle".

Sul palco dell'Xbox+Bethesda Showcase Todd Howard, il capo dello studio di sviluppo, ha fatto grandi proclami: mille pianeti completamente esplorabili, dozzine di sistemi, la possibilità di atterrare ovunque, navi da costruire pezzo dopo pezzo e chi più ne ha più ne metta. Ma cosa dobbiamo aspettarci veramente da Starfield? E quali potrebbero rivelarsi i punti più critici?

Per rispondere a queste domande, e per raccogliere tutte le informazioni certe che attualmente abbiamo riguardo il gameplay, la trama e le meccaniche di Starfield, abbiamo realizzato una video analisi critica, in modo da esprimere tanto dubbi quanto certezze sul videogioco più grande che attualmente è all'orizzonte.

Ecco la nostra video-analisi di Starfield:

Vi ricordiamo che Starfield è previsto per l'uscita entro la prima metà del 2023, dato che Xbox e Phil Spencer hanno garantito che tutti i titoli presentati allo showcase sarebbero usciti nel corso dei prossimi 12 mesi. E voi? Cosa vi aspettate da Starfield?

Fatecelo sapere nei commenti, nel frattempo rimandiamo l'appuntamento al prossimo episodio delle video-analisi di Eurogamer che avrà invece come oggetto Elden Ring: il videogioco di FromSoftware merita il GOTY? Restate con noi per scoprire la nostra opinione.

A proposito dell'autore

Avatar di Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Contributor

Cresciuto a pane, cultura nerd e videogiochi, i suoi primi ricordi d'infanzia sono tutti legati al Super Nintendo. Dopo aver lavorato dentro e fuori dall'industry, è finalmente riuscito ad allontanarsi dalle scartoffie legali e mettere la sua penna al servizio di Eurogamer.it.

Commenti

More Video

Ultimi Articoli