Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Elden Ring con l'ultimo aggiornamento avrebbe aggiunto due nuove aree

DLC in arrivo? Sì secondo i data miner.

L'ultimo aggiornamento di Elden Ring, la patch 1.07, ha completamente modificato il bilanciamento del gioco, aggiungendo uno scaling completamente diverso per il PvP. Ma c'è anche qualcos'altro che non è sfuggito alla community di FromSoftware.

I dataminer, attivissimi sul fronte dell'opera, hanno infatti scoperto che l'update ha anche riguardato alcune stringhe di codice associate alle diverse aree che costituiscono l'Interregno, scoprendo dei riferimenti a zone che al momento non esistono all'interno del gioco.

Nel nuovo codice sono stati trovati due particolari identificativi che terminano con le appendici "m20" e "m45". Per intenderci, il Castello Grantempesta, ad esempio, è riferito come "m10" in quanto Legacy Dungeon (ovvero i grandi dungeon legati alla "trama" principale), e mentre tutte le aree già conosciute hanno un riferimento in-game, queste due nuove stringhe non corrispondono a nessuna zona conosciuta.

Ciò significa che queste m20 e m45 rappresentano due mappe attualmente inedite di Elden Ring, e alcuni dataminer sostengono che siano o dei Legacy Dungeon (vista la somiglianza con le altre nomenclature) oppure delle macro zone legate al primo DLC di Elden Ring.

Più cauti, invece, altri utenti convinti che finalmente apriranno le arene presenti nell'opera, inaugurando finalmente una sorta di PvP competitivo all'interno dei grossi colossei.

In ogni caso, l'arrivo di espansioni di Elden Ring è praticamente già confermato (ovviamente manca una conferma ufficiale), dato che Bandai Namco ha affermato di voler supportare l'opera per anni. Probabilmente, ai The Game Awards ne scopriremo di più.

A proposito dell'autore
Avatar di Eurogamer.it

Eurogamer.it

Contributor

Commenti