Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Activision Blizzard rimuove l'obbligo vaccinale per tutti i dipendenti

Chi lavora ad Activision Blizzard non avrà più bisogno del certificato di vaccinazione.

I dipendenti Activision Blizzard non saranno più tenuti a fornire la prova della vaccinazione per poter lavorare in ufficio. La notizia proviene da un'e-mail a livello aziendale inviata recentemente ai dipendenti, con una mossa che è stata condannata in tutto il settore e persino pubblicamente dagli attuali ed ex dipendenti di Activision Blizzard.

Oltre a questo l'azienda sta eliminando gradualmente il lavoro da casa, riportando il personale in ufficio. La direzione afferma che la mossa è stata fatta per allineare le sue pratiche con altre aziende. Lo staff di Activision Blizzard si è ampiamente espresso contro la decisione e l'e-mail che annunciava il cambiamento nella politica è stato oggetto di discussione.

Il lead server engineer presso Blizzard Kurtis McCathern è stato tra i primi a condividere la notizia con il pubblico. Nelle risposte al suo tweet, sia gli attuali che gli ex dipendenti si esprimono contro la decisione.

Activision Blizzard deve ancora commentare pubblicamente la decisione. Al personale viene ancora chiesto di rivelare il proprio stato di vaccinazione nonostante questo report, presumibilmente in modo da poter agire rapidamente se le notizie sull'obbligo vaccinale dovessero cambiare.

In altre notizie, l'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft è stata commentata recentemente dai senatori americani.

Fonte: Kotaku

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti