Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Elden Ring ha una grave falla nella sicurezza del matchmaking, rischio di hacking nel multiplayer

Le invasioni in Elden Ring funzionano in più di un senso: gli hacker sono in agguato.

Se pensavate che i boss di Elden Ring saranno il vostro più grande problema nell'Interregno, vi sbagliavate, almeno se siete giocatori su PC: una grave falla nella sicurezza del matchmaking di Dark Souls 3 che non è mai stata patchata si ripresenta nel matchmaking di Elden Ring.

Essendo i due giochi basati in buona parte sul medesimo codice, era anche prevedibile: in Dark Souls 3 l'exploit permette a dei giocatori che entrano in contatto con la vostra sessione tramite le invasioni di inviare ai vostri computer delle linee di comando che gli consentono di reperire le vostre password e i vostri dati bancari, ma anche semplicemente bloccarvi il computer e lasciarvi dei malware atti anche al mining di criptovalute sfruttando la vostra preziosa scheda video.

E se in Dark Souls 3 la risposta della community è stata incredibilmente rapida, al punto che una mod (la Blue Sentinel - nome perfetto, se conoscete il ruolo delle Sentinelle del Blu in Dark Souls, ndr) è stata aggiornata per impedire l'utilizzo di questo exploit, è anche vero che aver trovato una falla del genere anche in Elden Ring mette From Software in una posizione scomoda.

Comunque, nel post di Reddit che spiega la faccenda si trova anche un commento dell'account di Bandai Namco che rassicura sul fatto che è stata presa visione del problema e che sperabilmente verrà risolto prima del lancio dell'opera più attesa del 2022.

Fonte: Reddit

Commenti