Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Elden Ring è un open world che funziona in maniera più intelligente anche grazie al riciclo di asset

Alcuni sviluppatori parlano di come è stato creato il mondo di Elden Ring.

Elden Ring ha uno dei mondi di gioco più grandi e densi di sempre e molti sviluppatori ritengono che sia anche uno dei più efficienti.

L'efficace riutilizzo di nemici, edifici, oggetti di scena e altre asset da parte di FromSoftware in Elden Ring ha suscitato discussioni tra gli sviluppatori di tutto il settore. Katie Chironis, lead world designer di Riot Games, ha notato come "alcuni cambiamenti negli oggetti di scena e nel comparto artistico principale" possono creare "molte aree diverse".

"Molti punti di interesse sono simili o identici ma sono travestiti in modo leggermente diverso; non ti accorgeresti mai che la baracca iniziale di Roderika condivide gli asset con la prima baracca che trovi a Caelid", ha detto Chironis su Twitter.

Chironis e molti altri sviluppatori hanno ipotizzato che Elden Ring generi gli edifici forse usando lo strumento Houdini e quindi ritoccando i risultati per dare loro un po' di vitalità in più, anche se l'esatto processo di sviluppo di FromSoftware è sconosciuto.

"Fanno molto con nebbia, condizioni meteorologiche, illuminazione e gradazione del colore per distinguere ogni area", ha aggiunto Tom Farnsworth di Bungie. "Anche la terza persona rende tutto molto più semplice".

Bruno Dias di Failbetter Games sostiene che Elden Ring è "uno dei più grandi casi di riutilizzo di asset" e allo stesso modo ha elogiato l'efficacia con cui FromSoftware distingue gli asset riutilizzati.

Altri hanno notato che Elden Ring non solo ottiene il massimo dai propri asset, ma ripropone anche l'arte dei precedenti giochi FromSoftware, con diversi nemici, boss, animazioni e altro che fanno la loro comparsa nel titolo in qualche forma. Il riutilizzo degli asset è troppo spesso visto come una cosa negativa o una scappatoia, quando in realtà, come dimostrano Elden Ring e molti altri giochi, è una tecnica comune e preziosa che può consentire giochi più ambiziosi e ridurre i tempi di sviluppo.

Tutti i segreti e i trucchi del gioco nella nostra guida di Elden Ring.

Fonte: Gamesradar.

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti