Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

GTA Mobile sorprendentemente non è ancora realtà e Take-Two ci spiega perché

GTA Mobile non avrebbe senso?

Take-Two, il publisher dietro a franchise come GTA, Mafia, BioShock, Borderlands e altri ancora, non ha portato tutti i suoi franchise su mobile, e ora il CEO della compagnia ha spiegato il perché. Strauss Zelnick ha parlato di recente con The Wrap, affermando semplicemente che non tutti i giochi per console hanno senso su mobile, e ha proseguito affermando che c'è un solo esempio di mega-franchise per console che è riuscito a passare al mobile: Call of Duty. Sembra che Zelnick si riferisca a giochi realizzati specificamente per mobile e non a porting, come invece ha fatto Take-Two nel corso degli anni.

"Non tutte le proprietà intellettuali appartengono al mobile. Non tutte le proprietà intellettuali devono essere titoli per console. Dipende dalla proprietà. Concettualmente ci piacerebbe, ma ognuno di essi è a sé stante", ha dichiarato.

Zelnick ha dichiarato che Take-Two sta esaminando il suo catalogo di franchise e sta cercando di capire come adattare al meglio i titoli su mobile. Take-Two ha recentemente acquisito il gigante dei giochi per mobile Zynga per 12,7 miliardi di dollari, che è stata l'acquisizione più costosa dell'industria dei videogiochi fino all'offerta di Microsoft per Activision Blizzard. Zelnick ha detto che gli piacerebbe portare alcune delle IP "principali" di Take-Two a Zynga per adattarle al mobile, ma è troppo presto per parlare di dettagli.

"Titoli specifici? Probabilmente non parlerò di titoli specifici. Non li annunciamo nemmeno una volta che li stiamo sviluppando, finché non siamo pronti e vicini a lanciarli", ha detto. "Stiamo esaminando il nostro intero portfolio di proprietà intellettuali e abbiamo detto che ci piacerebbe portare alcune proprietà intellettuali di Take-Two a Zynga, per produrre successi su dispositivi mobile. È una cosa davvero difficile da fare".

Sempre nel corso dell'intervista, Zelnick ha detto che Activision Blizzard ha avuto successo nel portare Call of Duty su mobile come parte di quella che ha definito una "meravigliosa espressione della proprietà intellettuale". Activision ha in programma di sviluppare questo progetto con un altro gioco, Call of Duty Warzone Mobile, in futuro.

Zelnick ritiene che questa sia un'anomalia se si guarda all'industria in generale. Non tutti gli adattamenti di un gioco per console per dispositivi mobile hanno avuto il livello di successo di Call of Duty, ha detto.

"Ma questo accade una volta. Prima di tutto, il mobile ha una percentuale di successo molto bassa. La maggior parte delle volte, se si cerca di prendere una proprietà intellettuale da un luogo e tradurla in un altro, è difficile... è difficile creare un successo", ha detto il CEO. "Quindi lo faremo, spero, e lo faremo in modo molto selettivo, concentrandoci e assicurandoci di aumentare le nostre probabilità di successo nella misura in cui saremo in grado di farlo, ma non lo faremo su tutta la linea".

Activision Blizzard, di contro, ha dichiarato che porterà ogni singolo franchise su mobile nel corso del tempo.

Il mobile è il segmento in più rapida crescita nel mercato dei videogiochi. Questo è il motivo per cui Microsoft sta cercando di acquisire Activision Blizzard: l'accordo riguarda innanzitutto il mobile (e il PC).

Per quanto riguarda Take-Two, uno dei suoi prossimi grandi giochi è Grand Theft Auto VI dello sviluppatore Rockstar Games. Anche Private Division, l'etichetta di giochi indipendenti dell'azienda, sta procedendo a gonfie vele e recentemente ha annunciato che è in sviluppo un gioco de Il Signore degli Anelli, realizzato da Weta Workshop.

Fonte: Gamespot.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti