Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

La BlizzCon 2019 come l'ancora di salvezza per il disastroso 2019 di Blizzard?

I videogiochi come la migliore risposta al momento più buio.

E se Blizzard sfruttasse la BlizzCon 2019 per ribaltare completamente la difficile situazione che sta vivendo e risollevare del tutto un'immagine che negli ultimi 12 mesi è decisamente in difficoltà? Questa è l'idea tutt'altro che campata per aria del collega e noto insider Jason Schreier.

Schreier ha presentato la BlizzCon 2019 raccogliendo rumor, analisi e dichiarazioni di insider e dipendenti di Blizzard per sottolineare come la compagnia voglia sfruttare il grande evento per far dimenticare ai giocatori le controversie legate a Diablo Immortal e i più recenti problemi del caso Blitzchung. Come? Con i videogiochi.

Il giornalista di Kotaku sottolinea come Blizzard stia pensando di puntare tutto sulla BlizzCon 2019 sin dallo scorso anno. Il piano sarebbe chiaro con l'annuncio di due grandissimi giochi come Diablo IV (nome in codice Fenris) e quello che in pratica sarà Overwatch 2 (nome in codice Calypso). Questo sarebbe però solo l'inizio dei grandi annunci dato che si prevedono espansioni, remaster e diverse sorprese tutte da scoprire.

Insomma, le proteste ci potrebbero essere ma sembra che la compagnia abbia tra le mani diverse cartucce per rispondere con efficacia.

Sembrano sostanzialmente confermari altri rumor che sottolineano la possibile presenza del tanto discusso remaster/remake di Diablo II, un'espansione di World of Warcraft ma anche il possibile lancio immediato a sorpresa di Warcraft 3 Reforged.

Schreier ha interpellato tre dipendenti Blizzard che sono sembrati molto rilassati e pronti alle proteste ma soprattutto a rispondere con grandissimi annunci con l'obiettivo di far dimenticare ai fan qualsiasi controversia degli ultimi mesi. A meno che qualcosa vada storto la compagnia si prepara a un grande rilancio.

Siete fiduciosi?

Fonte: Kotaku

A proposito dell'autore

Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti