Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ghost of Tsushima: maggiori dettagli sulle 'stance' e sul sistema di combattimento

Varieranno a seconda dei nemici.

Man mano che ci avviciniamo all'uscita di Ghost of Tsushima, compaiono nuovi interessanti dettagli sul gioco. Questa volta le protagoniste sono le "stance", tecniche di combattimento che si dovranno usare a seconda del nemico che ci troveremo di fronte.

Sappiamo che il combattimento in Ghost of Tsushima sarà letale, e le stance avranno un ruolo importantissimo. Durante un'intervista, Jason Connell, il direttore creativo del gioco, ha spiegato questo tipo di meccaniche. Le diverse stance in Ghost of Tsushima sono essenzialmente dei contrattacchi da utilizzare a seconda dei tipi di nemici che incontrerete. Il modo migliore di affrontare, ad esempio, i nemici con gli scudi, è usare una stance specifica che contrasta appunto gli scudi. "Per un po' le stance saranno visibili, quindi bisognerà scegliere quella giusta per sconfiggere il nemico", ha spiegato Connell.

Come altri elementi di Tsushima, anche le stance sono state ispirate dal Chanbara, il genere cinematografico che vede la presenza di samurai, ed è un altro modo in cui lo sviluppatore può consentire ai giocatori di reinterpretare quelle figure e di sapere esattamente come contrastare qualsiasi mossa. "Vogliamo far sentire ai giocatori come se stessero interpretando davvero un samurai", ha detto Connell. "E così, le stance sono una parte importante di ciò, e nel nostro gioco, sono un modo per far pensare al giocatore: 'che tipo di nemico sta arrivando?'. In questo modo se si ha bisogno di eliminarli rapidamente, basta utilizzare la stance appropriata".

Vi ricordiamo che Ghost of Tsushima sarà disponibile dal 17 luglio su PlayStation 4.

Fonte: VG247

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti