Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ghost of Tsushima - La video intervista integrale a Brian Fleming, il boss di Sucker Punch

L'head of studio dei creatori di Ghost of Tsushima ci ha spiegato nel dettaglio tutte le scelte di sviluppo.

Nei giorni scorsi abbiamo avuto l'opportunità di intervistare Brian Fleming, fondatore e attuale head of studios di Sucker Punch, l'uomo dietro la nascita di Sly Cooper e Infamous, da poco approdato nel Giappone feudale di Ghost of Tsushima.

Non potevamo perdere quest'occasione per rivolgergli tutte le domande del caso, togliendoci le decine di curiosità accumulate durante l'esplorazione dell'isola giapponese. Perché il mondo aperto? Da dove arriva la scelta di integrare il vento nelle meccaniche di gioco? E quali sono state le più grandi ispirazioni dietro Jin Sakai?

Discuterne con Brian è stato un vero e proprio piacere, pertanto oggi vorremo offrirvi la video intervista integrale che abbiamo sostenuto in concomitanza del lancio ufficiale di Ghost of Tsushima. La trovate di seguito, sottotitolata in italiano, come parte del nostro canale YouTube.

Ah, e non perdetevi la sua reazione alla nostra domanda riguardo cosa pensa dei giocatori che considerano il suo Ghost of Tsushima un Assassin's Creed nel Giappone feudale.

Cosa ne pensate? Vi ricordiamo che potete recuperare anche la versione parzialmente trascritta all'interno di questo articolo. Chi avrebbe mai detto che lo studio si è ispirato a titoli come Shadow of the Colossus e Breath of the Wild? Molto interessanti anche le visioni sulla next-gen e sulla filosofia creativa dello studio.

Avete giocato Ghost of Tsushima? Siete rimasti soddisfatti? Pensate che le scelte di design raccontate nell'intervista abbiano fatto bene all'avventura di Jin Sakai? Fatecelo sapere nei commenti!

A proposito dell'autore

Avatar di Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Contributor

Cresciuto a pane, cultura nerd e videogiochi, i suoi primi ricordi d'infanzia sono tutti legati al Super Nintendo. Dopo aver lavorato dentro e fuori dall'industry, è finalmente riuscito ad allontanarsi dalle scartoffie legali e mettere la sua penna al servizio di Eurogamer.it.

Commenti

More Video

Ultimi Articoli