Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Elden Ring, tutti i finali e come ottenerli

Ecco come ottenere tutti i finali multipli presenti in Elden Ring

Elden Ring, come tutti i titoli di FromSoftware, ha diversi finali che sono strettamente legati alle scelte compiute e alle missioni completate dal giocatore nel corso dell'avventura.

In questa guida analizzeremo tutti i finali di Elden Ring, il modo in cui si ottengono e cosa succede una volta che si sono completati. Inutile dire, di conseguenza, che questa pagina contiene pesantissimi spoiler relativi alla trama e al finale di Elden Ring.

Ecco tutti i finali e come ottenerli:

Attenzione, MOLTO IMPORTANTE: Se il vostro obiettivo è ottenere tutti i finali legati a Trofei e Obiettivi in una singola Run, potete fare i vostri backup in qualsiasi momento PRIMA di affrontare il boss finale. Ricordatevi, però, che NON DOVETE ASSOLUTAMENTE presentarvi al boss finale dopo aver seguito gli step per raggiungere il Finale "Signore della Fiamma Frenetica". Se lo farete, infatti, sarete obbligati a scegliere questo finale. Per maggiori dettagli consultate la relativa guida.

Finali Legati a Trofei

Finali alternativi che sbloccano il Trofeo "Era della Frattura"

Era della Frattura

Questo è il finale principale di Elden Ring, se vogliamo quello canonico. Per ottenerlo non bisogna fare altro che arrivare fino al boss finale, sconfiggerlo e in seguito scegliere l'opzione di ricostruire l'Anello Ancestrale. Non importa quale variante scegliate per ottenere questo finale: otterrete il Trofeo o l'Obiettivo relativo al finale base.

Con questo finale il protagonista diventerà il Lord Ancestrale e compirà il suo destino di ricostruzione dell'Anello, garantendo un nuovo futuro all'Interregno e alla regina Marika, consentendo alla stirpe divina di vivere in eterno.

Era del Crepuscolo

Questo finale è simile al primo, ma c'è un'importante differenza.

In questa pagina potete trovare una guida dettagliata a Fia e al suo finale.

Per poter ottenere questo finale è necessario aver concluso tutta la questline di Fia, compreso l'abbattimento del Dracolich Fortissax nella regione degli Abissi di Radici. Per maggiori dettagli potete dare un'occhiata a due nostre guide, ovvero la guida agli NPC e le missioni secondarie per indicazioni sulla quest di Fia, e la guida alle aree segrete per l'accesso all'Abisso di Radici.

Per ottenere questo finale dovete ricostruire l'Anello Ancestrale usando la Runa della Morte, oggetto che ovviamente dovete avere nell'inventario dopo la sconfitta del boss finale.

Questo finale renderà il protagonista il Lord Ancestrale, e questi compirà il suo destino di ricostruzione dell'Anello, ma nel nuovo mondo sarà presente anche la Runa della Morte. Ciò significa che nell'Interregno ci sarà anche la morte, spogliando qualsiasi essere dall'immortalità (è proprio a causa di questa condizione che rinascete a un Luogo di Grazia dopo ogni morte) e rendendo l'Interregno un mondo "umano".

Benedizione della Disperazione

Questo finale è simile ai primi due, ma c'è un'importante differenza.

Per poter ottenere questo finale è necessario aver concluso tutta la questline del Mangiasterco. Per maggiori dettagli potete dare un'occhiata alla guida agli NPC e le missioni secondarie. Il Mangiasterco apparirà alla Tavola dopo che avrete raggiunto Altus e parlato con Roderika. Se troverete l'oggetto chiave "Maledizione", parlando col Mangiasterco vi darà una chiave per liberarlo nelle fogne di Leyndell. Dopo averlo sfidato e sconfitto a duello, dovrete portargli 5 Maledizioni per ottenere in cambio la Runa della Peste.

Per ottenere questo finale dovete ricostruire l'Anello Ancestrale usando la Runa della Peste, oggetto che ovviamente dovete avere nell'inventario dopo la sconfitta del boss finale.

Questo finale renderà il protagonista il Lord Ancestrale, e questi compirà il suo destino di ricostruzione dell'Anello, ma il nuovo mondo sarà segnato dalla Maledizione della Peste. Ovviamente si tratta di un bad ending.

Era del Perfetto Ordine

Questo finale è simile ai primi tre, ma c'è un'importante differenza.

Per poter ottenere questo finale è necessario aver concluso tutta la questline di Corhyn e di Maschera d'Oro. Per maggiori dettagli potete dare un'occhiata alla guida agli NPC e le missioni secondarie. Corhyn lascerà la Tavola dopo che avrete raggiunto Altus: si dirigerà infatti proprio qui, a nord del Luogo di Grazia "Crocevia". Per poter avanzare nella quest dovrete trovare Maschera d'Oro, che si trova in fondo al ponte crollato vicino a Dominula, Villaggio dei Mulini, a nord di Altus. Dite a Corhyn la posizione di Maschera d'Oro e poi parlategli di nuovo sul ponte. Una volta che raggiungerete il Luogo di Grazia "Baluardo Occidentale della Capitale" nella Capitale Leyndell, i due uomini si sposteranno fuori dalla grossa arena presente nella Capitale, vicino a "Santuario dell'Albero Madre".

Per risolvere l'enigma dovrete usare l'incantesimo "Legge della Regressione" (richiede 37 Intelligenza, si ottiene da Miriel nella chiesa dei voti) davanti alla statua di Radagon che potete raggiungere prendendo l'ascensore che parte da "Santuario dell'Albero Madre, a Leyndell. Una volta utilizzato l'Incantesimo potete raccontare quello che avete scoperto a Corhyn e riceverete la Runa dell'Ordine Perfetto.

Per ottenere questo finale dovete ricostruire l'Anello Ancestrale usando la Runa dell'Ordine Perfetto, oggetto che ovviamente dovete avere nell'inventario dopo la sconfitta del boss finale.

Questo finale renderà il protagonista il Lord Ancestrale, e questi compirà il suo destino di ricostruzione dell'Anello, inaugurando un'era di Perfetto Ordine ai piedi dell'Albero Madre. Ma, in fondo, cos'è il Perfetto Ordine?

Signore della Fiamma Frenetica

Questo è un finale caotico legato alla Fiamma Frenetica del Caos.

Se volete una guida passo passo per questo finale, date un'occhiata alla Guida al Finale Signore della Fiamma Frenetica.

Per poter ottenere questo finale è necessario aver concluso tutta la quest di Hyetta, parte della quest di Varré e aver ottenuto accesso alla Proscrizione della Fiamma Frenetica per avere udienza con le Tre Dita. Per maggiori dettagli potete dare un'occhiata alla guida agli NPC e alla guida alle aree segrete.

Attenzione, molto importante: Scegliere questo finale vi impedisce di attivare tutti gli altri. Se ottenete dalle Tre Dita il potere della Fiamma Frenetica, dopo aver sconfitto il boss finale non avrete alcuna scelta: potrete solamente distruggere l'Albero Madre. C'è però un modo in cui potete ottenere il potere delle Tre Dita, salvare Melina e abbandonare il cammino della Fiamma Frenetica. Più avanti vedremo come.

Nota: se parlate con le Tre Dita prima dell'attivazione della Forgia dei Giganti, salverete Melina e avrete accesso a una cutscene unica in caso otteniate il finale Fiamma Frenetica.

Per ottenere il potere della Fiamma Frenetica, dovete scendere nelle Fogne di Leyndell fino a raggiungere gli Abissi Dimenticati. Qui dovete sconfiggere Mogh e colpire l'altare dietro di lui per svelare un percorso segreto. Lasciatevi cadere fino in fondo e raggiungerete la Proscrizione della Fiamma Frenetica. Per aprire la porta sigillata, dovete togliervi di dosso tutte le armi e gli equipaggiamenti.

Ci sono due modi per raggiungere queste aree segrete:

  1. Dopo aver attivato la Forgia dei Giganti il tombino al centro della Capitale sarà aperto, e potrete scendere facilmente nei Sotterranei dei Reietti. A questo punto, però, Melina si sarà già sacrificata, e potrete attivare solamente il finale Signore della Fiamma Frenetica.
  2. Potete arrivarci da Leyndell durante la vostra prima visita, attraversando le fogne fino a raggiungere il cortile buio nel quale una scala dentro un pozzo vi condurrà nei sotterranei. Avviando qui l'incontro con le Tre Dita, salverete Melina perché sarete voi ad attivare la Forgia dei Giganti.

Attenzione: Se Melina sopravvive, giurerà di uccidervi per aver ottenuto il potere del caos, si separerà per sempre da voi e, se otterrete il Finale Fiamma Frenetica, farà una comparsa nel finale per minacciarvi ulteriormente.

Attenzione, molto importante: è possibile salvare Melina, ottenere il potere del caos e nonostante ciò non ottenere il Finale Fiamma Frenetica. L'unico modo per curarvi dalla Fiamma Frenetica è completare tutta la missione di Millicent, che trovate nella nostra guida agli NPC, in modo da sconfiggere Malenia e ottenere l'oggetto chiave "Ago di Miquella". Con questo oggetto dovete raggiungere l'arena di Placidusax a Farum Azula, luogo in cui potete usare l'oggetto su voi stessi per curarvi dalla maledizione della Fiamma. In questo modo non avrete più accesso al finale "Signore della Fiamma Frenetica" ma renderete di nuovo accessibili tutti gli altri.

Questo è un finale legato al caos e alla distruzione, il "bad ending" del gioco, ma non è un vero bad ending perché siete stati voi a sceglierlo. Perché siete così cattivi?

Era delle Stelle

Il finale Era delle Stelle è legato alla questline di Ranni.

Per poter ottenere questo finale abbiamo realizzato una guida dedicata, ovvero la guida alla missione di Ranni e a come ottenere il finale Era delle Stelle. In sostanza, dovete compiere tutta la sua missione fino al momento della proposta di matrimonio.

In questo finale vi unirete alla Strega Ranni nel suo piano per portare a termine l'Era dell'Anello, spazzando via Marika e l'Albero Madre per consentire alla giovane semidivinità di diventare l'unica dea dell'Interregno, al fine di cancellare tutto l'universo conosciuto e riscrivere un nuovo mondo. Un mondo guidato dalla luna e dalle stelle di Caria, nel quale voi siederete al suo fianco in qualità di sposo/sposa e Lord/Lady ancestrale.

Questo è un finale alternativo, molto diverso da tutti gli altri, che non è intrinsecamente positivo né negativo.

E con questo sono tutti! Di seguito troverete tutte le altre pagine della guida di Elden Ring.

Altre pagine nella Guida di Elden Ring

Ultima Patch:

Soluzioni:

Guide:

A proposito dell'autore

Avatar di Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Contributor

Cresciuto a pane, cultura nerd e videogiochi, i suoi primi ricordi d'infanzia sono tutti legati al Super Nintendo. Dopo aver lavorato dentro e fuori dall'industry, è finalmente riuscito ad allontanarsi dalle scartoffie legali e mettere la sua penna al servizio di Eurogamer.it.

Commenti

More On Elden Ring

Ultimi Articoli