Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Elden Ring, Soluzione Completa: Dove andare e l'ordine migliore in cui affrontare le regioni

Una soluzione di Elden Ring senza spoiler e tutte le guide utili!

Non poteva mancare, anche per Elden Ring, la consueta Soluzione Completa che dedichiamo a tutti i soulslike, una tradizione che va avanti dai primi capitoli delle serie di FromSoftware.

Come abbiamo fatto per Demon's Souls, e dato che in questo caso si tratta di un enorme mondo aperto, anziché proporvi la classica soluzione passo-passo abbiamo deciso di suggerirvi l'ordine migliore per affrontare tutte le regioni di Elden Ring, gli oggetti importanti che dovreste raccogliere, gli NPC che dovreste incontrare, il tutto cercando di evitare il più possibile qualsiasi spoiler relativo alla trama e ai boss.

Benvenuti, quindi, alla soluzione completa di Elden Ring, ovvero l'ordine migliore in cui affrontare le regioni e tutto ciò che non dovreste assolutamente perdervi.

Ovviamente vi lasceremo una totale libertà di azione, e ci limiteremo solamente a consigliare quello che per noi è l'ordine migliore per non perdervi nulla, senza trattare nel dettaglio tutti i mini-dungeon e le ricompense, ma realizzando una sorta di “compendio” per vivere al meglio l'avventura.

Cose molto importanti da sapere riguardo la soluzione:

  • Il percorso che abbiamo scelto si basa su tre fattori: la difficoltà delle aree, il tipo di materiali di potenziamento che trovate al loro interno, e le quest degli NPC (qui una guida a tutti gli NPC e le Missioni Secondarie).
  • In questa guida non sono presenti spoiler.
  • Per aumentare le fiaschette dovete trovare dei Semi D'Oro che spuntano da germogli dorati in giro per il mondo aperto e molto ben visibili a occhio nudo. In questa guida potete vedere dove trovare tutti i Semi d'Oro e le Lacrime Sacre per potenziare le fiaschette.
  • Visitando gli Alberi Madre Minori (impossibile non vederli, sono enormi) otterrete nuovi oggetti per personalizzare il vostro balsamo portentoso. Ricordatevi di usare sempre il balsamo perché è molto forte.
  • Raccogliete sempre oggetti per il crafting: magari ora non vi serviranno, ma più avanti sì.
  • Ovviamente siete liberi di esplorare come volete: non abbiamo mai fatto riferimento ai mini-dungeon, alle miniere, alle rovine e ai punti di interesse. L'unico caso in cui ne abbiamo parlato è se contengono oggetti che dovete ASSOLUTAMENTE raccogliere.
  • Potenziate sempre le vostre armi con le Pietre da Forgiatura.
  • Concentratevi di più su dove vi consigliamo di non andare piuttosto che su quello che vi suggeriamo di fare.

Prima di proseguire con la soluzione completa, potete dare un'occhiata all'indice della guida:

Altre pagine nella Guida di Elden Ring

Ultima Patch:

Soluzioni:

Guide:

Ecco l'ordine migliore in cui affrontare le regioni, le cose essenziali da fare e tutto quello che c'è da sapere per non perdere nulla:

Sepolcride Occidentale

Inizierete il vostro viaggio a Sepolcride. Il primo consiglio che vi diamo è quello di non allontanarvi troppo da questa regione, specialmente all'inizio, perché è molto facile far saltare i trigger delle quest degli NPC e quindi perderli per sempre. In ogni caso, se volete più dettagli riguardo gli NPC, vi consigliamo di visitare la nostra guida agli NPC e alle missioni secondarie.

Cose da fare:

  • Una volta raccolta la Mappa di Sepolcride Occidentale (per trovare le mappe vi basta raggiungere le colonnine segnate sulla vostra mappa vuota) noterete già diversi punti di interesse.
  • Potete comprare il kit di creazione per il crafting dal mercante Kalé nella Chiesa di Elleh.
  • Per prima cosa raggiungete il Luogo di Grazia “Davanti al cancello” per sbloccare Melina, quindi ottenere il level-up e la vostra cavalcatura.
  • È molto importante incontrare Renna la strega di notte nella Chiesa di Elleh: vi darà una campana per compiere evocazioni ma solo dopo che avrete ottenuto la cavalcatura Torrent. Se ancora non appare, provate ad aspettare la notte.
  • Sepolcride offre un sacco di attività e dungeon, ciascuno capace di darvi un premio, quindi vi conviene affrontarli tutti quanti per prendere confidenza con il mondo di gioco.
  • Ricordatevi sempre che ogni rovina nasconde un piano seminterrato in cui c'è un tesoro, quindi ricordatevi di esplorare sempre il livello interrato delle Rovine.
  • Il più importante è la Caverna Costiera sulla spiaggia a ovest. Da qui c'è infatti un passaggio che porta alla Chiesa della Comunione Draconica, dove potete scambiare Cuori di Drago per ottenere Magie della Scuola Draconica.
  • Se volete, potete provare a battere il Drago Agheel che pattuglia il lago.
  • Potete sconfiggere un NPC invasore nel letto del fiume, droppa il potentissimo pugnale Reduvia, una delle armi più forti di tutto Elden Ring (attenzione, quest'arma è stata nerfata nell'ultimo aggiornamento).
  • Nello stesso fiume dove avete combattuto questo NPC, sulla sinistra, c'è una grotta dove potete incontrare una vecchia conoscenza.
  • C'è una carovana che corre lungo la via principale che potete provare a saccheggiare.
  • Solo di notte, lungo la stessa via principale di Sepolcride, appare un Cavaliere Notturno: questi sono nemici che appaiono solo di notte nelle strade principali delle varie regioni.
  • Se siete dei maghi, dovreste assolutamente visitare la Strega Sellen nei sotterranei delle Rovine Lungo la Strada, a sud-est
  • Patches vende un oggetto unico che può aiutarvi nella prima Boss Fight a Colle Tempesta. Esaminate bene il suo inventario!

NPC

  • Varré, fuori dal sepolcro
  • Mercante Kalé, nella Chiesa di Elleh
  • Strega Renna, nella Chiesa di Elleh (compare dopo aver ottenuto la prima evocazione)
  • Yura, vicino alle grosse rovine sulla riva del Lago di Agheel
  • Melina, la incontrerete riposando presso determinati Luoghi di Grazia
  • Patches, si trova in una grotta sul lato del fiume che parte dal Lago di Agheel
  • Boc, vi chiamerà tra gli alberi vestito da cespuglio vicino al Luogo di Grazia Lago di Agheel Nord
  • Strega Sellen, nei sotterranei del Punto di Sosta in Rovina

Dove andare?

Se volete potete fare una capatina a Sepolcride Orientale oppure a sud verso la Penisola del Pianto (sono tutti luoghi alla vostra portat), ma il nostro consiglio è quello di tornare al Cancello e dirigervi subito verso Colle Tempesta per avviare un bel po' di cose molto utili.

Colle Tempesta

Cose da fare:

  • Incontrare Roderika alla Capanna di Colle Tempesta: vi chiederà di trovare le Crisalidi che si trovano dentro Castello Grantempesta e vedremo nell'apposita sezione dove sono posizionate. Attenzione: Questa missione è molto importante.
  • Incontrare il Maestro d'Armi nella sua capanna, un NPC che vende Ceneri di Guerra per build corpo a corpo. Attenzione: se lo visiterete di notte, troverete un boss molto forte (a questi livelli proibitivo) ad attendervi.
  • Non saltate assolutamente già dal ponte di Colle Tempesta: cercando di aggirare Castello Grantempesta verso nord, infatti, rischierete di far scattare i trigger di alcune quest prima del tempo.
  • A sud di colle tempesta ci sono cinque giganti che droppano 1000 anime ciascuno. Potete usare i giganti per spezzare la statua di pietra luminescente e rivelare 5 Pietre di Forgiatura 1, e una Pietra di Forgiatura 2.
  • Dietro la capanna del Maestro d'Armi, solo di notte, potete affrontare un Uccello della Morte: questi sono nemici che appaiono solo di notte in determinate zone della mappa.
  • In quest'area troverete la vostra prima Galera Eterna, ma il nemico all'interno è fuori dalla vostra portata (è però molto debole alla magia).
  • In una capanna di Colle Tempesta si nasconde uno dei dipinti del pittore.
  • A nord di Colle Tempesta c'è un'arena sigillata dove potete recuperare gli oggetti per avviare duelli PvP.

NPC

  • Roderika
  • Maestro d'Armi
  • Alexander il Pugno di Ferro, andando a est dal maestro d'armi

Dove andare?

Arrivati a questo punto, vi consigliamo di risalire il colle e proseguire verso Castello Grantempesta, dove vi aspetta un boss. Non importa se riuscite o meno a sconfiggerlo: se sentite di aver bisogno di ulteriori potenziamenti, ma anche se lo abbattete, vi consigliamo di fare una rapida deviazione prima di procedere all'interno di Castello Grantempesta, per fare due salti verso Sepolcride Orientale e potenziarvi un po'. Se avete bisogno di aiuto con i boss, date un'occhiata alle nostre strategie per sconfiggere tutti i boss principali e quelli opzionali.

Importante: Sconfiggendo il boss e riposando al Luogo di Grazia, Melina si offrirà di portarvi alla Tavola della Grazia, ovvero l'hub di gioco. Se non sconfiggerete il boss e proseguirete nell'esplorazione, Melina potrà comunque comparire in determinati luoghi di grazia per proporvi di condurvi alla Tavola. Appena potete fate una visita all'hub. Abbiamo realizzato una guida con tutti gli eventi chiave legati alla Tavola della Grazia Perduta.

Sepolcride Orientale

Vi consigliamo di accedere a Sepolcride Orientale da nord, usando il ponte che la collega a Colle Tempesta.

Cose da fare:

  • Appena entrati nel cimitero, se siete passati da dove vi abbiamo detto, troverete un NPC di nome D. Questi vi metterà in guardia dal villaggio: sta a voi decidere cosa fare e se avviare la sua quest.
  • Nel villaggio di Idrocanto, se usate una chiave della Spada di Pietra, potete ottenere un potentissimo Talismano che aumenta il ripristino del vigore: se il vostro personaggio è corpo a corpo, prendetelo subito sfruttando una Chiave della Spada di Pietra.
  • Poco più a sud, ai margini di Tetrobosco in cima a una rovina, il nobile Kenneth Haight vi chiederà di aiutarlo a liberare il suo forte. Anche in questo caso la scelta è vostra!
  • A Tetrobosco c'è il Pozzo sul Fiume Siofra: questa è un'area opzionale molto grande e, ai livelli più bassi, abbastanza difficile ma fattibile (ci sono due boss all'interno: uno si può sfidare accendendo tutti i bracieri, mentre l'altro prendendo il teletrasporto in cima alla colonna da cui un Arciere Ancestrale vi spara).
  • Se decidete di attraversare Tetrobosco, fate attenzione agli Orsi Runici.
  • Se sentite degli ululati alle Rovine di Tetrobosco, potete tornare dal Mercante Kalè per avviare la quest di Blaidd.
  • Nel bosco potete visitare il vostro primo Albero Madre Minore.
  • A sud c'è Forte Height: in cima si nasconde un frammento del Medaglione di Dectus, oggetto che attiva un importante montacarichi più avanti nel gioco.

NPC

  • D.
  • Kenneth Haight
  • Blaidd (facendo la quest di Kalé, basta schioccare le dita alle Rovine di Tetrobosco per farlo apparire)

Dove andare?

Qui la scelta è veramente tutta vostra: potete andare verso sud, se volete potenziarvi ancora senza procedere nella trama, ed esplorare il Castello di Morne, un piccolo dungeon opzionale in cui si nasconde anche la Claymore! Vi consigliamo di farlo assolutamente, perché il livello di quest'area è molto basso. In tutta la Penisola del Pianto (a sud) sono presenti tantissimi punti di interesse ed è un ottimo luogo dove potenziarsi e raccogliere nuovi oggetti.

Oppure potete andare direttamente al Castello Grantempesta. Non vi suggeriamo assolutamente di procedere a est verso Caelid: quelle terre sono ancora troppo pericolose per voi. Se volete, però, sentitevi liberi di affrontare la zona sud: Castello di Mourne e Penisola del Pianto.

Castello Grantempesta

Avete esplorato, vi siete potenziati, e ora è arrivato il momento di affrontare il primo legacy dungeon di Elden Ring. Come detto, questa non è una soluzione passo-passo, quindi noi vi forniremo solamente gli input fondamentali.

Cose da fare:

  • All'ingresso potrete scegliere se passare dalla porta principale (percorso difficile e fatto di botte da orbi) oppure da un passaggio laterale (molto più tranquillo). Non importa quale scegliete, il dungeon è completamente interconnesso. Proprio per questo motivo vi consigliamo di prendere il cammino laterale: se poi vorrete raggiungere il cancello, potrete farlo comodamente prendendo i nemici alle spalle.
  • Se direte al custode che prenderete il percorso secondario, questi vi venderà degli oggetti tra cui il Brocchiero: questo è il migliore scudo per effettuare "parry" di tutto il gioco.
  • Il castello è veramente enorme, quindi prendetevi tutto il tempo per esplorarlo a dovere.
  • La cosa essenziale da fare, una volta raggiunte le sale interne, è trovare la pila di cadaveri nel cortile e recuperare un oggetto dalle crisalidi che Roderika vi ha chiesto di trovare, poco distante dal terribile nemico (si chiama Presagio) che pattuglia il salone principale.
  • Usate le Chiavi della Spada di Pietra! Dietro una delle nebbie si nasconde infatti un coltello che vi permette di fare le infusioni Qualità, Pesante e Incisivo su tutte le armi, a prescindere dalla Cenere di Guerra che sceglierete di equipaggiare.
  • Incontrate lo Stregone Rogier in una cappella che si può raggiungere calandosi dai tetti una volta sbloccata la Torre Baluardo.
  • Se raggiungerete il fossato del castello a partire dal Luogo di Grazia Camera del Montacarichi e poi girando a destra (dovrete lasciarvi cadere), ci sarà un nemico terribile che sorveglia un bel tesoro.
  • Poco prima del Luogo di Grazia Cella Isolata troverete un NPC in una piccola stanza sulla destra. È Nepheli Loux, che può darvi una grossa mano con il boss dell'area e che fa parte di una lunga quest secondaria.
  • Nel cortile prima di Nepheli Loux potete recuperare un dipinto del pittore da una stanza. Se raggiungete le posizioni indicate nei Dipinti, otterrete del loot unico!
  • Se state impazzendo per aprire la porta nella Stanza del Montacarichi, dovete raggiungere l'area con i Vasi Guerrieri vicino al boss e saltare sui cornicioni. Seguite il sentiero e raggiungerete sia la porta sigillata che i sotterranei del castello
  • Partendo dal Luogo di Grazia Torre Baluardo, potete uscire nella zona con le aquile e lasciarvi cadere sulla sinistra per trovare un'area segreta del castello

NPC

  • Guardiano (se aprite il cancello principale vende il Brocchiero, ottimo scudo per i parry)
  • Rogier, in una cappella che si raggiunge saltando giù dai tetti da Torre Baluardo
  • Nepheli Loux, poco prima del boss in una stanza sulla destra

Dove andare?

Dovete sconfiggere il boss dell'area e reclamare la vostra prima Runa Maggiore. Tornando alla Tavola, però, scoprirete che la Runa non funziona, e quindi dovrete potenziarla.

Nel cortile principale del Castello, vicinissimo all'ingresso principale, c'è un sentiero sorvegliato da un temibile Leone da Guerra. Quel sentiero porta alla Torre Divina di Sepolcride, dove potrete potenziare la Runa. Potenziare la Runa è un trigger che apre nuove strade nella Tavola.

Per maggiori dettagli potete consultare la nostra guida al potenziamento delle rune maggiori.

Potete anche forgiare la vostra prima arma creata con una Rimembranza: ecco la guida alle armi create con le anime dei boss.

Una volta raggiunta la Tavola, parlando con Gideon Ofnir potrete ricevere diversi indizi sulla posizione dei vostri prossimi obiettivi principali.

A questo punto, si fa rotta verso Liurnia Lacustre, che potete raggiungere proseguendo dritti nella zona dove avete sconfitto il boss.

Liurnia Lacustre

Questa regione è a dir poco enorme, piena zeppa di punti di interesse e di dungeon opzionali. Vi consigliamo di tenervi lontani dalle zone a nord-est e nord-ovest del lago, perché sono molto pericolose. Per il momento, è meglio limitarsi al lago, ma vi segnaleremo anche i punti di interesse principali di quelle zone.

Cose da fare:

  • Parlare con la giovane cieca accanto al primo Luogo di Grazia della regione (attenzione: compare solo dopo aver completato il Castello di Morne a sud).
  • Comprate assolutamente la lanterna dal mercante sulla riva del lago! Vi permetterà, dopo averla messa tra gli equipaggiamenti (dove ci sono le fiaschette per intenderci) di accendere una lanterna e legarvela al fianco per illuminare le aree oscure senza usare le torce.
  • In quest'area c'è un dungeon importantissimo, perché vi permette di raccogliere un globo cinereo con il quale potrete comprare le Pietre di Forgiatura 1 all'infinito: si chiama Galleria di Cristallo e lo trovate dentro il lago, verso la sponda nord-est: l'entrata della grotta si vede disegnata sulla mappa! Fatelo il prima possibile!
  • Per entrare nell'Accademia di Raya Lucaria avrete bisogno di una Chiave di Scintipietra. Se volete sapere la posizione esatta potete trovarla in questa brevissima guida dedicata.
  • Nella zona ovest della regione c'è un altipiano che non potete raggiungere: non provateci neanche, è legato alla quest segreta di Ranni, per la quale abbiamo creato una guida apposta.
  • Sotto l'altipiano però c'è il Villaggio degli Albinauri, dove potete raccogliere un oggetto chiave legato allo sblocco di una regione segreta. Per saperne di più potete dare un occhio alla nostra guida alle aree segrete.
  • Sempre al villaggio degli Albinauri troverete nuovamente Nepheli Loux. Questo è un buon momento per consultare la nostra guida agli NPC e alle missioni secondarie.
  • Incontrate La Donna Misteriosa e Patches vicino al Luogo di Grazia "Isola Panoramica" in mezzo al lago.
  • Incontrate Diallos nelle rovine del borgo di Raya Lucaria. Si trova proprio nel luogo dove la zona è segnata sulla mappa.
  • Sulla sponda est potete raggiungere la Chiesa dei Voti, incontrare Miriel (il miglior personaggio a cui affidare Stregonerie e Incantesimi dato che sarà qui fino alla fine del gioco) e sbloccare l'Assoluzione (vi permette di rendere neutrali gli NPC che avete attaccato).
  • Sempre sulla sponda est c'è la Sala Studio Cariana: non dannatevi per raggiungere la cima, non potete ancora arrivarci, anche questa è legata alla Missione di Ranni.
  • A sud della Sala Studio Cariana c'è un villaggio molto interessante: potete raggiungerlo calandovi dall'alto! Fateci un giro!
  • Sempre sulla sponda est, a nord della Sala Studio Cariana, c'è il Pozzo sul Fiume Ansel, un'area opzionale molto grande e piena di loot interessante.
  • In mezzo al Lago, alla Chiesa delle Rose, potete incontrare nuovamente Varré, che vi chiederà di fare una cosa per lui. Attenzione: la missione di Varré è l'unico modo per ottenere l'oggetto necessario per invadere all'infinito altri giocatori.
  • Nell'area nord-est della Liurnia c'è una collina che si chiama Quattro Campanili: da qui potete usare delle chiavi magiche per raggiungere delle zone segrete. Ecco la guida a tutte le chiavi magiche e ai teletrasporti.
  • In mezzo al lago troverete delle Aragoste Giganti: ammazzandone una in particolare (isolata, verso est) troverete una Lacrima di Luna, oggetto per poter effettuare un respec delle statistiche. Ecco la nostra guida al respec delle statistiche e alle Lacrime di Larva.
  • All'estremo nord-est della regione c'è un mini-dungeon che si chiama Catacombe dei Neri Coltelli che nasconde informazioni di trama ed è legato alla missione di Fia: se Fia vi ha assegnato un compito, è qui che dovrete andare! Cercate mura illusorie. Se volete maggiori dettagli consultate la guida alla missione di Fia.
  • In questa regione ci sono tre Tartarughe del Mausoleo: una si trova nel lago, a nord-est, e per raggiungere l'interno dovrete riuscire a montarle in groppa dalla sponda est del lago. Le altre due si trovano nel Complesso del Mausoleo, sulla sponda est. Se pulirete le loro zampe, sbloccheranno santuari dove potrete duplicare le Rimembranze dei boss sconfitti. Se volete sapere dove e come, consultate la nostra guida.
  • Quando vi sentite pronti, dirigetevi all'Accademia di Raya Lucaria.

NPC

  • Stregone Thops, Chiesa di Irith
  • Giovane Cieca, Panorama sul burrone
  • Patches, Isola Panoramica
  • Donna Misteriosa, nel gazebo vicino all'Isola Panoramica
  • Venditore di Gamberetti, nella capanna poco distante dalla donna
  • Diallos, nelle rovine del Borgo di Raya Lucaria
  • Varre, fuori dalla Chiesa delle Rose
  • Miriel, nella Chiesa dei Voti
  • Nepheli Loux, Villaggio degli Albinauri
  • Latenna, nella grotta direttamente a ovest delle Rovine di Laskyar (solo dopo aver completato la missione di Nepheli Loux e recuperato il ciondolo dal villaggio degli Albinauri)

Dove Andare?

Qui non abbiamo dubbi: ignorate le aree a nord, non puntate altrove, e proseguite invece dritti dentro l'Accademia di Raya Lucaria. Questo è il vostro prossimo obiettivo.

Accademia di Raya Lucaria

Questo è un grosso Legcy Dungeon perlopiù lineare che dovrebbe essere abbastanza facile da affrontare al vostro livello attuale. Gettatevi all'interno ed esploratelo!

Cose da fare:

  • Se avete seguito la storia di Patches, potete provare ad ascoltarlo e usare il grosso ascensore per raggiungere il fondo dell'Accademia. Qui troverete una Vergine della Guerra: se vi farete mangiare sarete trasportati in una nuova area. Attenzione: appena raggiunto il Luogo di Grazia o sconfitto il boss, vi consigliamo fortemente di non proseguire e tornare a ciò che stavate facendo in precedenza.
  • Sul fondo dell'Accademia si nasconde un oggetto importantissimo: il Talismano della Coda di Gatto, che annulla tutti i danni da caduta. Prendetelo assolutamente.
  • Subito prima del primo boss dell'area, sulla sinistra, c'è una parete illusoria che vi conduce fino a un Talismano che potenzia notevolmente le stregonerie.
  • Appena usciti dalla stanza del primo boss, potete lasciarvi cadere sulla destra per raggiungere una sezione nascosta dell'Accademia, con un Talismano che riduce il tempo di lancio degli incantesimi e tante altre ricompense.
  • Poco prima dell'ascensore che porta al boss finale, potete girare a sinistra e raggiungere un'altra sezione dell'Accademia e fermare per sempre le palle rotolanti.
  • Dopo aver aperto l'ultima scorciatoia prima dell'ascensore, percorrendo il lungo corridoio che torna verso il Luogo di Grazia, potete lasciarvi cadere sulla destra e raggiungere una enorme sezione di mappa sui tetti dell'Accademia. Qui si nasconde una delle Chiavi della Spada magica per aprire i portali di Quattro Campanili, a Liurnia Lacustre.
  • Dalla stessa sezione sui tetti, potete trovare anche la seconda Chiave di Scintipietra da consegnare a Thops. Per sapere dove, consultate la nostra guida agli NPC.
  • Non vi resta che esplorare l'Accademia, raccogliere più tesori possibile e affrontare il boss.
  • Dopo aver sconfitto il boss, nella Grande Biblioteca di Raya Lucaria potrete effettuare il respec delle vostre statistiche a patto di avere una Lacrima di Larva.

MOLTO IMPORTANTE: Dove andare?

Siamo giunti al momento più importante di Elden Ring. A questo punto, avrete diverse opzioni dal momento che raccogliendo due Rune Maggiori avrete finalmente diritto di accedere alla Capitale.

Prima, però, ci sono tantissime cose importanti da fare, ed è imperativo che non andiate diretti nella Capitale.

A nord del lago, c'è un importantissimo dungeon opzionale: il Maniero Cariano. Poco prima del dungeon potete incontrare il fabbro magico Iji, mentre completando il dungeon avrete accesso alla regione di Tre Sorelle, dove potete avviare la quest di Ranni la strega per il finale Era delle Stelle, di cui abbiamo realizzato una guida dedicata.

Il vostro prossimo obiettivo principale è quello di raggiungere l'Altipiano di Altus, ma questo è un buon momento per esplorare il resto della mappa, comprese le Terre di Caelid e tutte le regioni a est. Noi proseguiremo direttamente analizzando l'Altipiano di Altus e come raggiungerlo.

Altipiano di Altus

Ci sono due modi per raggiungere l'Altipiano di Altus:

  1. Proseguire a nord della Liurnia Lacustre, stando al livello del lago, verso i crepacci tra le montagne: qui troverete un tunnel scavato nella roccia (molto lungo) che alla fine vi porterà in cima all'Altipiano.
  2. Potete ricostruire il Medaglione di Dectus per utilizzare il Grande Montacarichi di Dectus che si trova in fondo alla strada principale che parte dall'Accademia di Raya Lucaria e prosegue verso nord-est. Un pezzo è a Forte Haight (Sepolcride Orientale) mentre il secondo è a Forte Faroth (Estremo Est delle Terre di Caelid).

Il nostro consiglio è prendere il passaggio tra le rocce, perché il secondo pezzo di medaglione è in fondo a zone complesse che probabilmente non avete ancora esplorato.

L'Altipiano di Altus è una zona enorme, senza grandi cose che è importante non mancare, e serve più che altro a permettervi di potenziarvi e consolidare la vostra posizione nel mondo di gioco.

Cose da fare:

  • Al centro dell'Altipiano c'è un grosso Bosco Stregato che vale la pena esplorare.
  • All'estremo nord dell'Altipiano, in cima alle colline, c'è un vasto Villaggio dei Mulini a Vento che dovreste visitare.
  • Poco fuori dalle mura della Capitale c'è La Tomba dell'Eroe Beato, un dungeon opzionale un po'più avanzato rispetto a quelli che fate di solito.
  • Seguendo il letto del fiume raggiungerete una zona all'estremo nord in cui c'è un grosso dungeon opzionale piuttosto difficile: Castellombroso. Se vi sentite pronti potete andare a dare un'occhiata.
  • Se avete fatto la missione di Rya (la donna misteriosa), al Colle Prospiciente l'Albero Madre si offrirà di portarvi a Villa Vulcano. Questo è un ottimo modo per recuperare subito il pezzo di mappa che vi manca.
  • Nelle rovine a ovest della regione potete raccogliere i vostri primi oggetti e le prime ricette da Profumiere, una sorta di alchimia presente in Elden Ring.
  • Se Corhyn ha lasciato la Tavola Rotonda lo troverete qui, a nord del Luogo di Grazia "Crocevia". Per maggiori dettagli sulla sua quest e su Maschera d'Oro vi consigliamo di consultare la guida agli NPC e alle missioni secondarie.
  • Qui si svolgono diversi step della quest di Millicent. Trovate maggiori dettagli nella guida agli NPC e alle missioni secondarie.
  • Appena dentro le mura esterne della Capitale, se raggiungerete il laghetto in basso, troverete un tunnel in cui si nasconde un Globo Cinereo che vi permetterà di comprare all'infinito le Pietre di Forgiatura 3 e 4! In fondo a questo tunnel si accede anche alla Torre Divina per attivare la Runa Maggiore di Rykard.

Dove andare?

Ci sono due possibili direzioni che vi consigliamo di intraprendere oltre l'Altipiano di Altus e prima di entrare nella Capitale: si tratta delle Terre di Caelid, a est di Sepolcride, e del Monte Gelmir, che si trova invece verso ovest rispetto all'Altipiano.

Proseguiremo con il Monte Gelmir, ma siete liberi di puntare invece verso Caelid per potenziarvi. In caso sceglieste Caelid, troverete in seguito tutte le informazioni del caso.

Monte Gelmir

Come per gli altipiani, anche il Monte Gelmir è una grossa regione in cui ci sono tantissime cose da fare, ma quasi tutte a vostra discrezione. L'attrazione principale qui è infatti Villa Vulcano e la sua lunghissima quest.

Per raggiungere il Gelmir ci sono due modi:

  1. Andare a ovest dell'altipiano fino ad entrare nel monte usando il ponte di legno, ma in fondo al percorso pattugliato dalle Vergini della Guerra un ponte di pietra sarà crollato. Per salire dovrete trovare la piccola scala a pioli a sinistra della zona pattugliata dae Vergini della Guerra.
  2. Oppure (fortemente consigliato) raggiungere le base del Monte passando dal letto del fiume, che potete raggiungere dalle zone a sud-ovest dell'altipiano, e percorrere la lunghissima strada circolare che si inerpica sul monte (dovrete passare attorno a un grosso lago di lava pattugliato da un Drago di Magma).

Cose da fare:

  • L'attrazione principale qui è Villa Vulcano, che si trova in cima al Monte Gelmir. Questa villa ospita una fazione legata a una lunghissima quest opzionale. Sta a voi la scelta se affrontarla. Se vi unirete a Villa Vulcano, sbloccherete un intero Legacy Dungeon e un Boss completamente opzionali! Potete affrontare questi contenuti anche senza completare le missioni di Villa Vulcano: dopo esservi uniti a loro, potete raggiungere la seconda stanza sulla destra e aprire un muro invisibile che porta alla Città Carceraria, da cui poi potrete raggiungere il boss.
  • Il Gelmir è noto per ospitare tantissimi materiali di creazione molto rari, quindi vi consigliamo di farne grande incetta lungo il cammino.
  • La Tomba dell'Eroe di Gelmir è un altro mini-dungeon molto più avanzato rispetto a quelli che affrontate di solito.
  • In cima al Gelmir c'è un cratere lasciato da una meteora che dovreste visitare.
  • Lungo la salita del Gelmir c'è un antico stregone (Azur) che dovreste incontrare. Riportando la stregoneria che vi dona dalla Stega Sellen, avvierete la quest della Strega.

NPC

  • Tutti gli NPC di Villa Vulcano
  • Stregone Azur (in cima alla salita del monte)
  • Patches (tenterà di ingannarvi vicino alla cima)

Dove andare?

Da qui, se non l'avete ancora fatto, vi consigliamo di recarvi finalmente nelle Terre di Caelid. Altrimenti saltare direttamente all'Intermezzo di Castello Mantorosso.

Terre di Caelid

Le Terre di Caelid sono una regione vastissima e piena zeppa di cose da fare assolutamente. Tra queste, ovviamente, spicca Castello Mantorosso a sud, il luogo più importante di tutta la regione. Attenzione, perché in queste terre l'asticella della difficoltà comincia ad innalzarsi molto velocemente.

Cose da fare:

  • Appena entrati nella regione, se andrete dritti verso sud seguendo la strada e procederete ancora verso sud fino alla costa, troverete la seconda Cattedrale della Comunione Draconica dove ottenere magie draconiche.
  • All'estremo nord della regione c'è un gigantesco Vaso Guerriero che ha una sfida per voi. La sfida è molto difficile: dovete sconfiggere tre NPC a duello (sono molto forti). Se ci riuscirete (ovviamente senza morire né riposarvi) otterrete un Talismano che aumenta enormemente il carico trasportabile.
  • A sud del grande Vaso Guerriero c'è un'entrata segreta per il Fiume Siofra, ma richiede due Chiavi della Spada di Pietra.
  • Nella parte più a est della regione si trova la sotto-regione Dracotumulo di Greyoll, molto pericolosa. Qui, a Forte Faroth, c'è la seconda metà del Medaglione di Dectus per attivare il grande montacarichi. Solitamente, i nemici di quest'area dovrebbero essere fuori dalla vostra portata, quindi se volete il medaglione il metodo migliore è correre a recuperarlo e poi fuggire.
  • Al centro delle terre di Caelid c'è la città magica di Sellia: per svelare i suoi segreti dovete accendere i tre bracieri posizionati sui tetti per sciogliere tutti i sigilli.
  • In mezzo a Caelid si estende la grande Palude di Aeonia.
  • I Cavalieri Marcescenti nella Palude di Aeonia spawnano all'infinito: potete ucciderli facilmente stando a cavallo per farmare sia Rune che il loro intero set!
  • Prima dell'entrata di Sellia potete incontrare Gowry, che avvierà la lunga e complicata quest di Millicent (Millicent si trova nella Chiesa della Pestilenza, che potete raggiungere solo dopo aver sciolto i sigilli di Sellia).
  • In questa regione si trova una Torre Divina dove potenziare la Runa di Radaan. Per entrare dovete fare parkour fra le scale a pioli e i cornicioni della torre.
  • Nella Torre Divina, potete tenere la sinistra per raggiungere un'area segreta nei Sotterranei della Torre.
  • All'estremità nord-est della regione ci sono diversi punti di interesse e il santuario della Belva Ecclesiastica.

NPC

  • Gowry, appena dentro il varco di Sellia
  • Millicent, nella chiesa della pestilenza
  • Grande Vaso Guerriero, a nord
  • Gurranq la Belva Ecclesiastica, nel suo santuario
  • Vecchio Stregone, nelle gallerie di cristallo di Sellia (dungeon segreto dietro un muro invisibile appena oltre la grossa lapide a nord della Chiesa della Pestilenza

Dove andare?

Il prossimo passo è dirigersi a sud verso Castello Mantorosso, la residenza di Radaan.

Castello Mantorosso - Intermezzo

A Castello Mantorosso incontrerete una sfilza di NPC, ma questo luogo serve principalmente per abbattere Radhan.

Attenzione: perché abbiamo parlato di Intermezzo?

Questo momento segna il primo grande trigger che fa avanzare il mondo di Elden Ring, dal momento che la vostra prossima destinazione sarà la Capitale.

Di conseguenza questo è un ottimo momento per riflettere bene su cosa si è fatto, sulle quest attive e sul mondo di gioco. Oltre questo punto, infatti, molte quest balzeranno in avanti, e molte andranno perse. Fate attenzione!

Ci sono un paio di cose da sapere su Castello Mantorosso: se non avete avviato la missione di Ranni, il festival della guerra non sarà iniziato e non potrete affrontare Radhan perché "le stelle non sono allineate". Ciò significa che il Castello sarà un dungeon, potrete aprire tutte le porte e raccogliere gli oggetti, nonché affrontare un boss. Se, invece, avete già avviato la missione di Ranni, il Castello sarà chiuso, non potrete aprire le porte e dovrete affrontare Radhan. Solo dopo aver sconfitto il boss e aspettato un po' di tempo potrete esplorare tutto il Castello.

Quando vi sentite pronti, affrontate Radaan.

Date un'occhiata a tutte le nostre guide se aveste bisogno di aiuto, dopodiché procederemo verso la Capitale.

Altre pagine nella Guida di Elden Ring

Ultima Patch:

Soluzioni:

Guide:

Leyndell, la Capitale

Potete accedere a Leyndell dopo aver raccolto almeno due Rune Maggiori. Attenzione, però che si tratta di un'area molto più difficile rispetto a quelle che avete affrontato fino a questo momento. Quando siete pronti, entrate nelle mura e seguite il lungo percorso per entrare in città. Attenzione perché quando arriverete alla Capitale, Melina andrà per la sua strada.

Cose da fare:

  • La capitale è una zona enorme e completamente interconnessa, quindi vale la pena di esplorarla tutta, sbloccare tutti gli shortcut e raccogliere tutti i tesori che si nascondono tra i palazzi.
  • Potete raggiungere anche le fogne: attraversando le fogne e sbucando dall'altro lato (oppure lasciandovi cadere dal ponte vicino a "Terrazza sul Viale") troverete una piazza con un pozzo. Da questo pozzo potete raggiungere un'area opzionale, i "Sotterranei dei Reietti". L'area è molto difficile, ma è legata a un finale segreto.
  • C'è un'area molto importante che dovreste esplorare: una particolare Rocca accessibile nella sezione sinistra (est) della città (solo dopo aver scalato l'area del drago).
  • Da questa sezione potete anche accedere al Ponte Dorato, che ha un teleport piuttosto interessante.
  • Raggiungendo la zona sabbiosa pattugliata da semiumani troverete una strada per proseguire, ma la porta per il momento è sigillata da Morgott: il sigillo sparirà solo dopo che avrete sconfitto il boss.
  • Nella zona est della città c'è un tunnel minerario che porta al luogo dove attivare la Runa Maggiore di Rykard, solo se avete completato Villa Vulcano.
  • Partendo dal Luogo di Grazia "Santuario dell'Albero Madre" potete prendere l'ascensore che scende e trovare la statua di Radagon di cui parlava Miriel: per svelare il segreto dovete usare la Stregoneria "Recessione" (37 INT) davanti alla statua.
  • Se avete seguito la quest di Corhyn e Maschera d'Oro li ritroverete davanti alla grossa arena sulla collina di fronte a "Santuario dell'Albero Madre". Per risolvere l'enigma dovrete usare l'Incantesimo "Legge della Causalità".
  • Il vostro obiettivo è raggiungere il Trono Ancestrale: l'unico modo per arrivarci è scalare l'ala del gigantesco drago abbattuto e raggiungere la parte superiore delle mura.
  • A questo punto non vi resta che proseguire lungo il percorso principale.
  • Andate ad affrontare i boss senza pensarci due volte (non pensiate assolutamente di essere alla fine del gioco).

MOLTO IMPORTANTE: Dove andare?

Una volta completata la Capitale, dovete assolutamente conversare con Melina e fare un giro alla Tavola della Grazia. Melina vi dirà che dovete raggiungere le Terre Proibite. Nella Tavola della Grazia, invece, potete confrontarvi con altri NPC, soprattutto la Veggente delle Dita e l'Onnisciente.

La prima vi racconterà dei retroscena su quello che state per fare. L'onnisciente, invece, avrà un dialogo importantissimo: vi parlerà dei semidei perduti, ovvero Miphella, Malenia, Ranni e il Principe del Sangue. Questi sono personaggi che ancora si nascondono da qualche parte nell'Interregno e rappresentano diversi contenuti opzionali. Tratteremo queste cose nelle ultime fasi della guida.

Per adesso, invece, proseguiremo verso le Terre Proibite.

Terre Proibite e Vette dei Giganti

Per raggiungere le Terre Proibite, dovete trovare il montacarichi che dalla Capitale conduce in cima alle mura. Partite dal Luogo di Grazia Terrazza sul Viale, uscite sul grande viale e girate a sinistra. Proseguite dritti fino in fondo e girate a destra sulla sabbia. Seguite la strada che sale e troverete l'ascensore alla vostra sinistra.

Qui ci sarà una sezione dove potrete potenziare la Runa di Morgott presso la Torre Divina. Proseguendo con il prossimo ascensore, invece, raggiungerete le Terre Proibite.

In fondo, il Grande Montacarichi di Rold vi condurrà fino alle Vette dei Giganti.

Cose da fare:

  • Le Vette dei Giganti sono due grosse regioni che si dividono in una sezione orientale e una occidentale. Ci sono tanti punti di interesse e vale la pena di esplorarli tutti molto attentamente.
  • Nelle Rovine di Zamor troverete il Globo Cinereo per comprare Pietre di Forgiatura 5 e 6 all'infinito!
  • Il più importante è senza dubbio Forte Sol, che si trova all'estremità nord-ovest della mappa e ospita il secondo frammento del Ciondolo Segreto del Sacro Albero, che potete usare al Montacarichi di Rold per raggiungere una regione segreta.
  • La Tomba del Conquistatore di Giganti, nella zona più a sinistra della parte ovest della regione, è un mini-dungeon avanzato.
  • Qui si trovano oggetti di crafting e di potenziamento rarissimi.
  • Quando siete pronti, proseguite verso la forgia e sconfiggete il boss.

MOLTO IMPORTANTE: Dove andare?

È molto importante che capiate che proseguire alla Forgia dei Giganti, sedervi al Luogo di Grazia e parlare con Melina farà scattare una serie di eventi da cui non si torna indietro: se andate avanti oltre questo punto, molte quest non saranno più disponibili!

Quindi, questo è il momento ideale per esplorare l'Interregno, potenziarvi e cercare di portare a termine più missioni possibile.

Ovviamente, alcune missioni si attivano solo in seguito a questo momento.

Fate quindi un ricapitolo del gioco, e in caso fosse necessario date un'occhiata alle nostre Guide.

Altre pagine nella Guida di Elden Ring

Ultima Patch:

Soluzioni:

Guide:

Una volta parlato con Melina, verrete teletrasportati a Farum Azula, una delle aree più difficili del gioco.

Farum Azula

Farum Azula è la zona dove la difficoltà di Elden Ring inizia ad impennarsi per la prima volta. Si tratta di un'area lineare e pericolosissima, un grosso dungeon pieno zeppo di nemici, ma anche di tesori importantissimi, come ad esempio le pietre necessarie per portare le armi a +25. I boss di quest'area sono a dir poco devastanti, quindi dovreste affrontarla solo se vi sentite particolarmente preparati.

Cose da fare:

  • Non c'è molto da dire su questa regione: è enorme ma quasi completamente lineare. Si trovano diversi percorsi, ma tutti conducono verso la Cattedrale del Drago, dove dovrete affrontare il Duo Sacriderma, un boss molto difficile.
  • Una volta battuto il duo avrete accesso alla parte inferiore della città, anch'essa molto pericolosa. Dovrete seguire il sentiero fino a raggiungere il ponte principale.
  • Dopo il Duo Sacriderma, esplorando per bene, potrete recuperare 2 Pietre per portare le armi a +25 e una equivalente di quelle Funeree.
  • Raggiungendo il punto più basso di Farum Azula, lasciandovi cadere sulle piccole piattaforme poco prima del boss finale dell'area, potete raggiungere il super-boss opzionale Placidusax.
  • Una volta giunti a questo punto non vi resta che affrontare il boss finale dell'area.

MOLTO IMPORTANTE: Dove andare?

In seguito ai trigger che avete avviato, il mondo di gioco sarà ormai completamente diverso. La Capitale sarà completamente cambiata, la Tavola Rotonda sarà stravolta. Molte quest saranno concluse, fallite o andate avanti.

Per il momento ci concentreremo sul percorso per raggiungere il finale del gioco, ma se voleste ancora esplorare vi conviene consultare le sezioni successive riguardanti l'endgame.

Leyndell, Capitale Cinerea

Ora che Leyndell è andata in fumo dovrete rigiocarla nuovamente in questa versione.

Cose da fare:

  • L'apertura che porta alla fogne vale la pena di essere esplorata attentamente: qui si nascondono infatti diverse aree segrete.
  • Il vostro scopo è tornare al Trono Ancestrale, ma ci sono diversi nuovi boss che vi attendono lungo il cammino.
  • Raggiungere l'Albero Madre.

MOLTO IMPORTANTE: Dove andare?

Entrando nell'Albero Madre, avvierete le boss fight finali che conducono alla fine del gioco. In caso doveste sconfiggerle, NON si avvierà subito il finale: se avete sbloccato finali multipli, come Era delle Stelle o Fiamma Frenetica, potrete attivarli dopo aver sconfitto il boss. NON siete obbligati a vedere il finale e avviare il NG+ dopo aver finito il gioco, potete scegliere di farlo in qualsiasi momento dalla Tavolta Rotonda.

A questo punto, non vi resta che dedicarvi ai contenuti opzionali di Elden Ring, che sono veramente tantissimi se già non li avete affrontati.

Post Game

Il post-game di Elden Ring non è un vero post-game, perché in realtà potete affrontarlo in qualsiasi momento del gioco, sbloccando altri finali e visitando tutte le zone opzionali, cercando boss nascosti tra cui c'è il più forte della storia di FromSoftware.

Per maggiori dettagli, date un'occhiata alle altre pagine della Guida!

Altre pagine nella Guida di Elden Ring

Ultima Patch:

Soluzioni:

Guide:

A proposito dell'autore

Avatar di Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Contributor

Cresciuto a pane, cultura nerd e videogiochi, i suoi primi ricordi d'infanzia sono tutti legati al Super Nintendo. Dopo aver lavorato dentro e fuori dall'industry, è finalmente riuscito ad allontanarsi dalle scartoffie legali e mettere la sua penna al servizio di Eurogamer.it.

Commenti

More On Elden Ring

Ultimi Articoli